Marco Schiavoni


Compositore,produttore musicale, videomaker.




 Nato a Roma nel 1961, scrive musiche di scena per danza, teatro e cinema dal 1979.

 Ha collaborato con la maggior parte delle compagnie di danza italiane, enti lirici e festival internazionali (Teatro alla Scala, San Carlo di Napoli, Arena di Verona, Maggio Musicale Fiorentino, Balletto di Roma, Balletto di Toscana, Compagnia Nazionale di Raffaele Paganini, Festival di Spoleto).  

  Le sue composizioni sono presenti in oltre 800 produzioni, spaziando dal balletto classico alla danza contemporanea, dal teatro dei burattini al teatro di prosa tradizionale e sperimentale, dai documentari per la FAO a vari film (tra cui il cortometraggio "SENZA PAROLE", candidato all' Oscar 1997 e vincitore del Donatello 1997), dalla sonorizzazione di installazioni di arti visive alla partecipazione di Festival Internazionali come performer e concertista; ha realizzato inoltre diverse opere radiofoniche commissionate dalla RAI.

  Fondamentale nel 2006 l’incontro artistico con Caterina Genta, con la quale ha prodotto e creato spettacoli, performance e opere video e con la quale attualmente dirige il Balletto di Spoleto, portandolo a vivere e a lavorare nella città umbra, in stretta collaborazione con le istituzioni e gli operatori culturali del territorio.

  Parallelamente all'attività di compositore, dal 2001 si occupa di immagini e tecnologie digitali per la realizzazione di cortometraggi, videoclip e videoinstallazioni. Ha vinto diversi premi per la fotografia o per il montaggio di alcuni cortometraggi digitali. Creatore di videografie originali commissionate da diversi registi, tra cui Davide Livermore, Renato Greco, Giuseppe Marini, Alessandro Gassmann.

  Ha realizzato un documentario sulla vita e le opere di Maria Signorelli, proiettato quotidianamente nel nuovo Museo delle Meraviglie Fondo Podrecca-Signorelli a Cividale del Friuli e al Museo di Arte Orientale a Roma nell'ambito della mostra "Il principe e la sua ombra".

  Recentemente è stato candidato al Premio Ubu 2013 per le videografie dello spettacolo "Riccardo III", regia di Alessandro Gassmann.

  Per il 2014 è stato coinvolto come videografo in produzioni di diversi autori e registi, tra cui Shel Shapiro, Massimo Popolizio e, per il sesto anno consecutivo, Alessandro Gassmann.

  Una casa dicografica inglese sta preparando la pubblicazione della sua prima antologia di musiche di scena (1988/1998), un cofanetto di tre cd che verrà distribuito in Europa e sul web dal 2015.