C.S.E.N. Centro Sportivo Educativo Nazionale

IMPORTANTE !

AI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI AFFILIATE

ATTIVITA' CON MINORI RICHIESTA DEI CERTIFICATI DEL CASELLARIO GIUDIZIALE PER TUTTI GLI OPERATORI VOLONTARI O MENO
 

Il DECRETO LEGISLATIVO 4 marzo 2014, n. 39, attuazione della direttiva 2011/93/UE relativa alla lotta contro l'abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile, pubblicato in G.U. il 22 marzo 2014 ha decretato che tutti gli enti no profit, che hanno volontari e/o lavoratori a contatto con i minori, hanno l'obbligo di richiedere il Certificato penale che certifichi assenza di condanne per reati legati alla pedopornografia e abusi contro minori.

 L' Art. 2 di tale decreto, infatti recita: 

Modifiche al decreto del  Presidente  della  Repubblica  14  novembre 2002, n. 313, e sanzioni per il datore di lavoro 

  1. Nel decreto del Presidente della Repubblica 14 novembre 2002, n. 313, dopo l'articolo 25 e' inserito il seguente: «Art. 25-bis - Certificato penale del casellario giudiziale richiesto dal datore di lavoro 
 
  2. Il certificato penale del casellario giudiziale di cui all’articolo 25 deve essere richiesto da soggetto che intende impiegare al lavoro una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie che comportino contatti diretti o regolari con i minori al fine di verificare l’esistenza di condanne penali per taluno dei reati di cui agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quater, 600 quinquies, e 609-undecies del codice penale, ovvero l’irrogazione di sanzioni interdive all’esercizio di attività che comportino diretti e regolari con minori

  2.  Il  datore  di  lavoro  che  non  adempie  all'obbligo  di  cui all'articolo 25-bis del decreto del Presidente  della  Repubblica  14 novembre, n. 313, è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da euro 10.000,00 a euro 15.000,00.

La decorrenza è  il 6 aprile 2014. cioè IMMEDIATAMENTE

>> Vista la follia riguardante la tempistica risicata, per poter ottemperare a tale disposizione legislativa, per tutti i volontari del mondo associazionistico sportivo, il CSEN si sta adoperando presso le competenti autorità per una proroga ma per intanto il termine rimane quello fissato

Il Presidente Nazionale
Prof. Francesco Proietti